‘These People’ al 3° posto nel Regno Unito, solo al 34° in Italia

ashcroft these peopleIl sogno di Richard Ashcroft di riportare un suo album in vetta alla classifica del Regno Unito, sedici anni dopo il debutto da solista con Alone with Everybody, si è infranto contro lo strapotere mediatico delle popstar Ariana Grande e Drake (rispettivamente prima con Dangerous Woman e secondo con Views), che hanno relegato These People sul terzo gradino del podio, stessa sorte che toccò a Human Conditions nell’ottobre 2002. Per l’ex frontman dei Verve si tratta comunque di un buon risultato, per certi versi anche inaspettato, considerando che la sua assenza dalla Top 3 della chart UK perdurava ormai dal 2006, anno di pubblicazione di Keys to the World, poi certificato disco di platino.

Continua a leggere

Ashcroft firma con la Harvest Records per il mercato americano

richard ashcroft signing harvest capitolDue giorni fa, tramite il proprio account Instagram, Richard Ashcroft ha annunciato di aver siglato un accordo con la Harvest Records al fine di pubblicare anche in Nord America il suo nuovo album These People. L’ex frontman dei Verve ha pubblicato una foto che lo ritrae nell’atto di porre la sua firma sul contratto che lo legherà all’etichetta discografica statunitense che fa parte del Capitol Music Group, dal 2012 sotto l’egida Continua a leggere

Richard Ashcroft: «Ho creato qualcosa che non avete mai sentito prima. Le critiche sono vento nelle mie vele»

richard ashcroft nme 2016 1Lo scorso venerdì, sulla versione settimanale gratuita del NME, è stata pubblicata una lunga intervista a Richard Ashcroft, con tanto di servizio fotografico e copertina a lui dedicata. Si è ovviamente parlato del suo lungo periodo di silenzio, durato quasi sei anni, e del nuovo album These People, che verrà rilasciato sul mercato il prossimo 20 maggio. A tal proposito, il giornalista e critico musicale Mark Beaumont ha definito il disco «brillante, una manciata di classiche canzoni dei Verve costruite con tocchi di elettronica modernista», lodando in particolare i brani Out of My Body, This Is How It Feels (il primo singolo estratto), Hold On, Black Lines e Ain’t the Future So Bright. Vediamo ora nel dettaglio le dichiarazioni rilasciate alla celebre rivista britannica dal cantautore di Wigan, che nel corso di questa interessante chiacchierata ha toccato svariati temi.

Molte rockstar scompaiono dentro periodi di isolamento, ma poche riescono a disconnettersi dal mondo come Richard Ashcroft… «Non ho avuto un cellulare per quattro anni, ne sarei diventato schiavo. Basti pensare alla quantità di volte in cui ti ritrovi a chiederti perché hai acceso quel dispositivo mobile: stai veramente facendo qualcosa o è solo un’abitudine ormai fuori controllo?».

E tu, nel frattempo, cosa stavi facendo? «Tra una registrazione e l’altra (la maggior parte nel suo studio personale, ndr) ho fatto il papà e ho cercato di condurre una vita normale, con i cani, le corse per portare i figli a scuola e tutto il resto».

Continua a leggere