Informazioni su Simone Minghinelli

Ho 31 anni, nel 2011 mi sono laureato in Scienze della Comunicazione e nel 2014 in Scienze della Comunicazione Pubblica e Sociale, in entrambi i casi all'Università di Bologna. Giornalista sportivo iscritto all'elenco pubblicisti dell'Emilia-Romagna, nel novembre 2010 ho iniziato a lavorare per la testata online Zerocinquantuno, che si occupa del Bologna FC 1909, e il 4 luglio 2018 sono stato nominato direttore responsabile. Oltre al calcio e alla scrittura, l'altra mia grande passione è la musica. Richard Ashcroft è il mio più grande idolo e i Verve sono la band che mi ha cambiato la vita.

Richard Ashcroft compie 49 anni. E i canali social dei Verve si ricordano di lui…

Oggi il nostro idolo Richard Ashcroft, nato a Billinge (piccolo sobborgo di Wigan) sabato 11 settembre 1971, compie 49 anni. E quello che più ci emoziona, nonostante provenga dal mondo virtuale, sono gli auguri che Captain Rock ha ricevuto dai canali social ufficiali dei Verve: non era mai successo prima. Continua a leggere

The Verve, a 12 anni da ‘Forth’ spuntano il brano ‘Mona Lisa’ e un nuovo mix di ‘Rather Be’

the verve 2Ci sono voluti dodici anni ma alla fine, oggi pomeriggio, i fan dei Verve sono riusciti ad ascoltare il tanto discusso inedito Mona Lisa. Registrato dalla band di Wigan nel 2007, poco dopo la terza reunion, il brano avrebbe dovuto far parte dell’album Forth, ma in un secondo momento venne scartato e non pubblicato nemmeno come B-side. Nel 2013 il chitarrista Nick McCabe, rispondendo ad alcune domande su Facebook, ne aveva parlato in termini non proprio lusinghieri: «Devo ammetterlo, non sono così entusiasta di Mona Lisa. Nella mia testa è stata elaborata con il titolo segreto di Cum On Feel Me Bumps (notevole, in effetti, la somiglianza con Cum On Feel the Noize degli Slade, ndr). Ma è andata molto vicino ad essere il primo singolo di Forth ed è stata la causa di molti litigi con un signore le cui iniziali sono JS». Il riferimento è a Jazz Summers, ex manager prima del gruppo e poi di Richard Ashcroft durante la sua carriera solista, scomparso il 14 agosto 2015. Continua a leggere

Ashcroft, dopo Cardiff altri due festival tra maggio e luglio. E un nuovo disco è in lavorazione

Giovedì 30 gennaio Richard Ashcroft si è esibito a Cardiff nell’ambito dell’Immersed Music Festival, in supporto all’associazione benefica Teenage Cancer Trust. Salito sul palco insieme alla sua backing band, guidata dal bassista Damon Minchella, il cantautore di Wigan ha proposto l’ormai consueta setlist infarcita di successi da solista o targati Verve, riscuotendo un notevole apprezzamento da parte del pubblico.

Continua a leggere

Richard Ashcroft ci porta verso il Natale con la cover di ‘Have Yourself a Merry Little Christmas’

Senza alcun preavviso né sul suo sito ufficiale né attraverso i canali social, rivedibile prassi a cui purtroppo siamo ormai abituati, questa mattina Richard Ashcroft ha pubblicato il singolo natalizio Have Yourself a Merry Little Christmas. La canzone, una cover del brano composto da Hugh Martin e Ralph Blane nel 1943 e inciso per la prima volta da Judy Garland nel 1944, era già stata eseguita dal vivo in un paio di occasioni lo scorso anno dall’ex leader dei Verve, che ha poi deciso di realizzarne una versione in studio. La traccia, della durata Continua a leggere

Ashcroft, la festa è doppia: Ivor Novello per l’eccezionale contributo alla musica britannica

Non solo il ritorno nelle sue mani dei diritti d’autore su Bitter Sweet Symphony, ceduti dai Rolling Stones dopo 22 lunghissimi anni, oggi Richard Ashcroft ha potuto celebrare anche un’altra importante vittoria. L’ex frontman dei Verve, infatti, ha ricevuto il prestigioso Ivor Novello Award per l’eccezionale contributo alla musica britannica, bissando così quello conquistato nel 1998 come cantautore dell’anno (riconoscimento che stavolta è andato ai 1975, talentuosa band di Manchester).

Continua a leggere

Richard Ashcroft riscrive la storia: ‘Bitter Sweet Symphony’ è tutta sua, dopo 22 anni i Rolling Stones rinunciano alle royalties

verve bitter sweet symphony cd1Giornata storica, quella di oggi, per i fan dei Verve e per tutto il mondo della musica: attraverso un comunicato stampa, Richard Ashcroft ha annunciato che il mese scorso i diritti d’autore su Bitter Sweet Symphony, uno dei brani più famosi di sempre e primo singolo estratto dal leggendario album Urban Hymns, sono tornati interamente nelle sue mani dopo ventidue lunghissimi anni. Nel 1997, al termine di un’aspra controversia legale sorta in seguito al successo planetario della canzone, il 100% delle royalties di Bitter Sweet Symphony era stato infatti assegnato alla ABKCO Records del potentissimo manager Allen Klein, per via dell’utilizzo di un campionamento d’archi estrapolato da una versione strumentale di The Last Time dei Rolling Stones eseguita dalla Andrew Loog Oldham Orchestra. Continua a leggere

Il singolo ‘That’s When I Feel It’ ha finalmente il suo video, ma non tutti i fan sono contenti

Dopo la breve clip diffusa attraverso il proprio profilo Instagram dieci giorni fa, quest’oggi Richard Ashcroft ha sdoganato ufficialmente su YouTube il video di That’s When I Feel It, singolo estratto lo scorso 10 ottobre dal suo nuovo album solista Natural Rebel. Il filmato, girato in varie location, contiene spezzoni sia a colori che in bianco e nero, e mostra l’ex frontman dei Verve mentre esegue il brano suonando la sua chitarra a sei corde. Continua a leggere

‘Natural Rebel’ sogna la vetta ma chiude 4° nel Regno Unito, in Italia è solo 42°

Nonostante fosse balzato in testa alla midweek chart, facendo sognare un nuovo numero uno di Richard Ashcroft dopo diciotto lunghi anni, Natural Rebel non è riuscito nel suo intento, chiudendo al quarto posto nella classifica di vendita britannica. Il nuovoashcroft natural rebel album di Captain Rock, infatti, si è piazzato dietro alle colonne sonore dei film A Star Is Born (Lady Gaga con Bradley Cooper) e The Greatest Showman (artisti vari) e al disco di Jess Glynne Always in Between. In Italia, invece, il sesto lavoro solista di Richard non è andato oltre una deludente 42^ posizione. Di seguito, nel dettaglio, tutte le classifiche mondiali in cui Natural Rebel è riuscito a piazzarsi.

Continua a leggere